Danza Kagura

Aggiornamento: 23 giu 2021

Nelle tradizioni sciamaniche, la musica e la danza fanno parte di molti rituali guidati dallo/a sciamano/a per poter contattare gli spiriti utili a determinati scopi di guarigione o conoscenza. Musica e danza sono strumenti che permettono agli sciamani di entrare in uno stato di trance e non sono in questi casi performance artistiche, anche se poi ogni cultura animista ha sviluppato le proprie musiche e danze rituali. Ne è un esempio la danza Kagura, di origine molto antica e sviluppatasi in Giappone basandosi sulla leggenda della dea del sole Amaterasu e della dea Uzume, la quale esibendosi in una danza provocatoria attirò Amaterasu fuori dalla grotta. Questa danza è all’origine dell'arte dei movimenti regolati, comprendenti la danza, la pantomima, l’azione teatrale od oratoria del Giappone, quindi anche all'origine del Nou (una forma di dramma teatrale giapponese). Essa viene eseguita in determinati giorni festivi, da attori mascherati e in abito di seta damascata, accompagnati da musiche di flauti e tamburi, nei dintorni dei templi shintoisti. Il rituale che comprende la danza Kagura solitamente si suddivide in tre momenti: la prima parte in cui si prepara il contesto per la manifestazione della divinità alla quale si fa appello, purificando e sistemando il luogo; la seconda parte, che avviene quando è arrivata la divinità per assistere allo spettacolo, consiste nella danza vera e propria e in performance rivolte all'intrattenimento e al divertimento; infine si conclude con canti e danze specifiche di congedo. Anche in Italia abbiamo da sempre utilizzato la danza come strumento di trance, guarigione e liberazione. Basta pensare al Tarantismo, fenomeno culturale del sud Italia, che si riferisce ad un rituale di guarigione collettivo comprendente musica e danza. Solitamente la persona che cercava una cura era una giovane donna di campagna, la quale presentava sintomi di malessere fisico o psicologico, attribuendoli al morso della taranta (animale simbolico con sembianze di ragno). Il rito di sanazione, in poche parole, consisteva nel preparare uno spazio in casa della giovane con oggetti rituali e stoffe colorate, quindi chiamare musicisti a suonare con appositi ritmi e vibrazioni per far sì che la donna in questione si muovesse e danzasse entrando in stato di trance, fino a scoprire quale tipo di taranta l'avesse colpita e poter così guarire; anche se a volte erano necessari giorni prima di poter concludere il rituale. Negli ultimi anni il tarantismo ha visto una trasformazione culturale del suo rito che è diventato sempre più uno spettacolo di danza e teatro, rivolto ad un pubblico internazionale.


  • FOTOGALERÍAS | SOCIEDAD Danza Kagura El Iwami Kagura es considerada una de las tres formas principales de la danza japonesa. La danza se originó en la antigua mitología japonesa y se hacía originalmente para entretener a los dioses japoneses de la naturaleza efe | 17 de agosto de 2016 | 08:04

  • FOTOGALERÍAS | SOCIEDAD Danza Kagura El Iwami Kagura es considerada una de las tres formas principales de la danza japonesa. La danza se originó en la antigua mitología japonesa y se hacía originalmente para entretener a los dioses japoneses de la naturaleza efe | 17 de agosto de 2016 | 08:04



26 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti