La Bhakti

Aggiornamento: 23 giu 2021

Il termine sanscrito “Bhakti” è difficilmente traducibile in italiano. Normalmente si utilizza con il significato di “devozione”, ma nella cultura orientale la devozione è un concetto più ampio di ciò che si intende nella cultura occidentale. Si può dire che è infatti “devozione in quanto amore incondizionato verso Dio”. Si definisce “Bhakta” una persona che pratica la bhakti. La via della bhakti (bhaktimarga) in molte tradizioni religiose indiane è uno dei mezzi per arrivare alla liberazione. «Colui che, fra i devoti, spiegherà questo mistero supremo, praticando la più alta devozione, quelli giungerà a me: è una certezza. Fra gli uomini, nessuno lo supererà nel compimento di opere che mi sono care e sulla terra nessun altro mi sarà più caro di lui.» (Bhagavadgītā XVIII, 68-69) Il modo di esprimere la bhakti è molto personale, infatti varie tradizioni hanno lasciato carta bianca al popolo per far sì che ognuno potesse stabilire a modo proprio un contatto diretto con la divinità. Il mistico indiano Swami Vivekananda (1863 - 1902) mette in evidenza il fatto che la bhakti è amore puro per Dio, non condizionato cioè dall' ottenimento di una ricompensa, in questa vita o dopo la morte: non è chiedere a Dio qualcosa, ma “donare sé stessi” vedendo il divino in ogni attività del quotidiano. In occidente, il movimento Hare Krishna esprime bene questo concetto di “amore personale” tra il singolo e Dio, rifacendosi direttamente agli insegnamenti della Bhagavadgita. La dea Parvati è la manifestazione per eccellenza della bhakti nei confronti di Shiva.

Come narra la leggenda, fu quando Parvati decise di intraprendere la via della montagna diventando un'asceta solo per amore di Shiva, dimostrando totale devozione, che il Dio si accorse di lei e la sposò. In un senso più ampio: Shiva è come una forza che dissolve e distrugge i mondi, ma anche quella che li rigenera, li preserva e li sostiene; e Parvati una manifestazione del lato femminile di questa forza, indispensabile per far sì che quest’ultima venga attivata, come se questo tipo di devozione fosse indispensabile al funzionamento dell'universo.


6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti